Portale del Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti

Logo Tuttoconsumatori

logo tuttoconsumatori

notizie Visite: 8139

Si apre una nuova finestra per la presentazione di richieste di rimborso delle c.d. polizze assicurative dormienti prescritte.

Dalle ore 12 del 26 febbraio alle ore 23.59 del 10 aprile 2024 è possibile presentare alla Concessionaria servizi assicurativi (CONSAP), incaricata della gestione da parte del Ministero, la richiesta di rimborso parziale delle polizze assicurative vita prescritte per le quali siano soddisfatte tutte le seguenti condizioni:

  1. evento (morte/vita dell’assicurato) o scadenza della polizza che hanno determinato il diritto a riscuotere il capitale assicurato, intervenuto successivamente alla data del 1° gennaio 2006;
  2. prescrizione di tale diritto intervenuta entro il 19 ottobre 2012;
  3. rifiuto della prestazione assicurativa, da parte dell’Intermediario, per effetto della suddetta prescrizione e conseguente trasferimento del relativo importo al Fondo rapporti dormienti;
  4. non aver già ricevuto alcun rimborso, anche parziale, nell’ambito di uno dei precedenti otto avvisi di presentazione delle domande per polizze dormienti.

La domanda può essere presentata esclusivamente on-line, attraverso il Portale Unico CONSAP, previa registrazione.

Per ogni approfondimento è possibile consultare l’Avviso di rimborsabilità che descrive in dettaglio come fare per presentare la richiesta e quali documenti allegare e chiarisce anche come viene determinato il rimborso parziale (fino a un massimo del 50%) dell’importo della polizza devoluto dall’Intermediario al Fondo rapporti dormienti.

Avviso e documentazione di riferimento

  1. Avviso di presentazione delle domande di rimborso parziale delle "polizze dormienti" (pdf)
  2. Format attestazione di devoluzione (docx)

Contatti

Per eventuali informazioni/chiarimenti sono a disposizione degli interessati i seguenti contatti:

Sito web: https://www.consap.it/polizze-dormienti/
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (utilizzabile per chiarimenti sulla procedura di rimborso)
e-mail certificata: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Consap S.p.A. –polizze dormienti, via Yser 14 – 00198 - ROMA

Vai al sito del Ministero.

notizie Visite: 40046

Urso “Scelte dei consumatori possono accompagnare verso obiettivi di sostenibilità ancor più ambiziosi”

Nella giornata mondiale dei diritti dei consumatori si è svolto oggi a Palazzo Piacentini, sede del Ministero delle Imprese e del Made in Italy, l'evento “Consumatori e Transizione energetica”, organizzato dalla Direzione generale per il mercato, la concorrenza, la tutela del consumatore del Ministero. I lavori sono stati aperti dal sottosegretario Massimo Bitonci, presidente del CNCU, e da Alberto Luigi Gusmeroli, presidente della X Commissione "Attività produttive, Commercio e Turismo" della Camera dei Deputati. Il ministro Adolfo Urso ha tenuto le conclusioni dell’incontro, nel corso del quale si sono svolti numerosi interventi da parte delle associazioni dei consumatori.

“L’impegno sulla transizione ecologica è una delle priorità del nostro Ministero – ha dichiarato nel suo intervento conclusivo il ministro Urso - e con il sottosegretario Bitonci e le associazioni dei consumatori abbiamo già affrontato il tema delle criticità dei mercati energetici, nella consapevolezza che occorra creare una classe di consumatori consapevoli”.

“I consumatori infatti sono protagonisti del processo - ha continuato Urso - perché possono innescare meccanismi virtuosi di progresso verso obiettivi di sostenibilità sempre più ambiziosi, anche orientandosi verso le imprese che mettono in atto scelte di approvvigionamento e di produzione sostenibili. Come governo stiamo lavorando al collegato per la valorizzazione del Made in Italy ed il contrasto alla contraffazione per aiutare a fare scelte consapevoli in Italia e nel mondo”. “In questo senso il ruolo delle Associazioni dei consumatori – ha concluso il Ministro - può essere uno snodo importante di veicolazione di messaggi e iniziative e sono certo che lavorando insieme, come stiamo già facendo in numerosi tavoli, riusciremo a promuovere una sempre maggiore consapevolezza in grado di trasformarsi in decisioni e comportamenti virtuosi”.

Nel suo intervento il sottosegretario Massimo Bitonci, che ha la delega ai consumatori, ha sottolineato come in qualità di Presidente del Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti abbia fortemente voluto festeggiare insieme alle Associazioni questa importante ricorrenza, che non veniva celebrata da tempo. “È stata l’occasione – ha sottolineato Bitonci - per le associazioni di essere parte propulsiva dei temi ricorrenti, quali inflazione, caro energia, sovraindebitamento.”

Per maggiori informazioni leggi la brochure dedicata. 

Scopri di più sul sito del Ministero.

notizie Visite: 20852

Genova, 8 e 9 novembre 2023 - La XXI edizione della Sessione Programmatica CNCU-Regioni, promossa dal Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti in collaborazione con Regione Liguria, si terrà a Genova l’8 e il 9 novembre 2023. Le due giornate di convegno, dal titolo “L’Italia che cambia: tutelare di più e meglio consumatori e utenti”,  saranno articolate in tre panel.

Nella mattinata di mercoledì 8 novembre, apriranno i lavori gli interventi di: Luigi Attanasio (Presidente Camera Commercio di Genova); Simona Ferro (Assessore Tutela Consumatore Regione Liguria); Marco Bucci (Sindaco di Genova); Ilaria Cavo (Vicepresidente Commissione Attività Produttive della Camera dei Deputati); Giovanni Berrino (Commissione Giustizia del Senato della Repubblica); Adolfo Urso (Ministro delle Imprese e del Made in Italy).

A seguire, il primo panel, dal titolo “La tutela dei consumatori dal Codice del consumo alla Costituzione. I Protagonisti incontrano gli studenti delle Superiori e delle Università” prevede gli interventi di: Alberto Gusmeroli (Presidente Commissione Attività Produttive della Camera Dei Deputati); Giovanni Calabrò (Capo di Gabinetto Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato); Andrea Maria Antonini (Assessore Tutela del Consumatore Regione Marche); Giorgio Afferni (Professore Associato di Diritto Privato dell'Università di Genova); Antimo Ponticiello (Direttore Generale dell’ Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria); Martina Donini (Presidente U.Di.Con); Giovanni Ferrari (Presidente Casa del Consumatore).

Il secondo panel, dal titolo “La sostenibilità consumerista e le Comunità Energetiche Rinnovabili”, prevede gli interventi di: Nicolao Bonini (Direttore Laboratorio di Neuroscienze del Consumatore Università degli Studi di Trento); Ovidio Marzaioli (Vicesegretario Generale Movimento Consumatori); Ruggero Lensi (Direttore generale UNI); Gilberto Pichetto Fratin (Ministro dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica); Rosita Carnevalini (Direttore della Direzione Consumatori e Utenti - Autorità di regolazione per energia reti e ambiente); Anita Pili (Assessore all’Industria Regione Sardegna); Matteo Campora (Assessore all’Ambiente Comune di Genova); Tiziana Toto (Responsabile Politiche dei Consumatori Cittadinanzattiva); Carlo De Masi (Presidente Adiconsum); Romina Maurizi (Direttore Quotidiano Energia).

Nella mattinata di giovedì 8 novembre, il terzo panel, dal titolo “I consumatori italiani e l'inflazione”, prevede gli interventi di: Nando Pagnoncelli (Presidente IPSOS); Massimo Greco (Direttore Generale Unità di Missione a supporto del Garante per la sorveglianza dei prezzi); Anna Rea (Membro CNCU Commissione Allerta Rapida - Presidente Adoc); Furio Truzzi (Membro CNCU Commissione Allerta Rapida - Presidente Assoutenti); Carlo Alberto Buttarelli (Presidente Federdistribuzione); Antonio Carbone (Dipartimento Sviluppo Economico e Attrattori Culturali Regione Calabria); Michele Carrus (Membro CNCU Commissione Allerta Rapida - Presidente Federconsumatori).

I lavori si concluderanno con gli interventi di Giovanni Toti (Presidente Regione Liguria) e Massimo Bitonci (Sottosegretario Ministero delle Imprese e del Made in Italy e Presidente del Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti)

Per ulteriori informazioni clicca qui

notizie Visite: 38529

Noi siamo la nostra miglior difesa: capire per proteggersi meglio

Il rischio di rimanere coinvolti in una truffa riguarda tutti e non va sottovalutato, anche perché spesso le frodi vengono messe in atto da veri “professionisti”. I truffatori spesso fanno leva sulla buona fede delle persone e utilizzano diversi metodi per ingannare le possibili vittime come, ad esempio, fingere di chiamare per conto di enti pubblici.

Clicca qui per approfondimenti.

 

                      

Il sito usa cookie per offrire un servizio migliore. Proseguendo la navigazione accetti di riceverli.