Portale del Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti

Logo Tuttoconsumatori

logo tuttoconsumatori

Conciliazioni paritetiche

 

Sono procedure di risoluzione delle controversie in materia di consumo attivabili in virtù di accordi sottoscritti tra le associazioni dei consumatori e l'azienda, per la gestione di determinate tipologie di controversie (riferite ad esempio ad un disservizio o un guasto di linea telefonica, piuttosto che di servizi non richiesti, ecc.).

Come funzionano?
Nelle conciliazioni paritetichel’impresa e i consumatori, rappresentati dall’associazione dei consumatori in qualità di soggetto istituzionalmente deputato alla loro tutela, sono posti sullo stesso piano e risolvono le eventuali controversie insorte sulla base di regole comuni che si sono date e cristallizzate in accordi comunemente definiti “protocolli d’intesa”.
Pertanto, tramite la costituzione di un organismo composto da pari rappresentanti sia per il consumatore sia per l’azienda, è possibile risolvere controversie in tempi rapidi ed efficaci senza rivolgersi a soggetti terzi (giudice o meccanismi di Alternative Resolution ADR).

Cos'è un protocollo d'intesa o di conciliazione?
È un accordo quadro tra l'associazione dei consumatori e le aziende grazie al quale si individuano le modalità per la gestione delle controversie che dovessero verificarsi tra cliente e azienda.
Vengono stabilite casistiche, tempi, eventuali rimborsi o indennizzi e modalità di trattamento del contrasto: i protocolli e i relativi regolamenti sono aperti, in continuo aggiornamento e implementabili.


Negli ultimi anni la conciliazione paritetica è stato un mezzo propulsore di soluzione delle controversie in materia di consumo contribuendo a garantire un criterio virtuoso tra giustizia ordinaria e privati. Un indicatore importante è stato l’incremento del numero dei protocolli sottoscritti non solo nel principale settore delle telecomunicazioni ma in quasi tutti gli altri comparti, contribuendo a rafforzare la posizione del consumatore/utente.

Da fine 2012 Invitalia, quale Ente strumentale dell’Amministrazione Centrale e su mandato dello stesso Ministero dello Sviluppo Economico, gestisce il bando ai fini della presentazione delle domande di contributo da parte delle associazioni che abbiano assistito il consumatore a titolo gratuito e che abbiano concluso positivamente la conciliazione.

Scopri i Protocolli di intesa attivati.

Leggi gli aggiornamenti sul sito del Ministero.